Disturbi della Sfera Sessuale

.
disturbi sessuali

I disturbi sessuali sono caratterizzati da difficoltà psicologiche che ostacolano o  impediscono il rapporto sessuale.

Si tratta di disturbi che si ripetono nel tempo e che provocano un disagio significativo alla persona stessa.

Spesso la persona tende a vivere l’eventualità di un rapporto sessuale come un “evento problematico” che suscita emozioni negative (come ad esempio ansia, disgusto, sensi di colpa, vergogna, tristezza, rabbia) che, a loro volta, ostacolano il rapporto stesso.

Ciascuna disfunzione può essere presente fin dall’inizio dell’attività sessuale oppure svilupparsi dopo un periodo di sessualità vissuta “normalmente”. Inoltre, può essere limitata a specifiche stimolazioni, situazioni o partner sessuali oppure presentarsi in tutti i contesti.

Con il passare del tempo, inoltre, la frustrazione e lo stress causati da tali disturbi possono condizionare negativamente il rapporto con il/la partner, provocando crisi, separazioni o, più in generale, una progressiva riduzione dell’attività sessuale.

I disturbi sessuali possono riguardare una o più fasi del rapporto sessuale:

1.  fase del desiderio, caratterizzata da fantasie e desiderio di praticare attività sessuale;

2.  fase dell’eccitazione, che consiste in una sensazione soggettiva di piacere sessuale,  accompagnata da concomitanti modificazioni fisiologiche (nell’uomo la tumescenza e l’erezione del pene; nella donna la lubrificazione e la dilatazione della vagina);

3. fase dell’orgasmo, caratterizzata da un picco di piacere sessuale, con allentamento della tensione, e contrazioni ritmiche dei muscoli perineali e degli organi riproduttivi;

4. fase della risoluzione, ossia la sensazione di rilassamento muscolare e di benessere generale che si sperimenta alla fine del rapporto, in cui si può sperimentare un periodo di tempo (di durata soggettiva) in cui si è refrattari ad altri rapporti sessuali..

 

Per chi desidera approfondire, di seguito un elenco dettagliato delle disfunzioni sessuali suddivise a seconda della fase in cui si verificano:

 Disturbi del Desiderio Sessuale

  • Disturbo da desiderio ipoattivo
  • Avversione sessuale

 Disturbi dell’Eccitazione Sessuale

  • Disturbo dell’erezione nell’uomo
  • Disturbo dell’eccitamento sessuale nella donna

 Disturbi dell’Orgasmo

  • Eiaculazione precoce nell’uomo
  • Anorgasmia nell’uomo
  • Anorgasmia nella donna

Disturbi da Dolore Sessuale

  • Dispareunia, maschile o femminile

   La dispareunia è caratterizzata da persistente o ricorrente dolore genitale durante o dopo il rapporto sessuale.

  • Vaginismo femminile

   Il vaginismo è caratterizzato da spasmi involontari della muscolatura del terzo esterno della vagina, che rendono impossibile l’introduzione del pene in vagina e, in molti casi, anche di piccoli oggetti, come ad esempio un assorbente interno.

 

Il mio modo di lavorare nei casi di disfunzione sessuale

Quando in una coppia si presenta una disfunzione sessuale, è comune pensare che il problema sia esclusivamente della persona che presenta il sintomo. Spesso, invece, il problema è di entrambi i partner, per il semplice fatto che l’attività sessuale viene realizzata da tutti e due, ovvero per il suo carattere squisitamente relazionale.

Per questo motivo, sovente è più opportuno lavorare con la coppia e non solo con la singola persona.

Personalmente, ritengo importante, laddove possibile, realizzare alcuni incontri di valutazione coinvolgendo la coppia, al fine di comprendere entrambi i vissuti e avere un quadro completo della situazione. Successivamente, si sceglie il tipo di intervento più opportuno per la  coppia o, in alcuni casi, singolarmente per uno dei due partner.

 

 

 ______________________________________________________________________________ 

email-ok con scelta

      clicca sull’immagine a lato, per inviare una email alla

        Dott.ssa Erika Bonavera

           psicologo Imperia     ______________________________________________________________________

;